le notizie che fanno testo, dal 2010

Pensione a 65 anni per donne pubblica amministrazione

Il Ministro del Lavoro Maurizio Sacconi dichiara che l'innalzamento dell'età pensionabile a 65 anni per le donne della P.A. sarà inserita nella manovra corretiva.

Il Ministro del Lavoro Maurizio Sacconi spiega che "non c'è alcuno spazio di trattativa" con la Commissione Europea riguardo l'innalzamento dell'età pensionabile a 65 anni per le donne della pubblica amministrazione. Quindi è molto probabile che l'innalzamento dell'età pensionabile, che dovrà essere applicata entro gennaio 2012, entrerà nella manovra correttiva e la decisione sarà presa dal Consiglio dei Ministri di giovedì prossimo. Le donne della pubblica amministrazione dovranno probabilmente abituarsi all'idea di andare in pensione più tardi. Come afferma Sacconi, l'Italia non può pagare "714mila euro per ogni giorno di ritardo nell'adeguamento". Quindi l'idea di arrivare all'innalzamento a 65 anni gradualmente non è stata accettata dall'Unione Europea e d'altronde, come ricorda Viviane Reding (vicepresidente della Commissione UE), "l'Italia ha avuto 20 anni per rispettare il diritto comunitario".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: