le notizie che fanno testo, dal 2010

Legge stabilità 2015, pensioni anticipate: stop penalizzazioni legge Fornero

Un emendamento alla legge di stabilità 2015, presentato dalla deputata del PD Maria Luisa Gnecchi, toglie le penalizzazioni per chi decide di andare in pensione anticipata, cioè prima dei 62 anni, come introdotto invece della legge Fornero.

Un emendamento alla legge di stabilità 2015, presentato dalla deputata del PD Maria Luisa Gnecchi, toglie le penalizzazioni per chi decide di andare in pensione anticipata, cioè prima dei 62 anni, come introdotto invece della legge Fornero. Per non vedersi decutare la pensione, però, i requisiti devono essere raggiunti entro il 31 dicembre 2017. Per andare in pensione anticipata senza penalizzazioni, quindi, il lavoratore deve comunque superare la soglia di anzianità di carriera, che è di 41 anni e mezzo per le donne e 42 anni e mezzo per gli uomini. Le pensioni anticipate erano state introdotte dalla legge Fornero in sostituzione delle pensioni di anzianità, cancellate dall'ex ministro del Walfare, che si conquistavano dopo aver accumulato una determinata quantità di contributi (per esempio i 40 anni di carriera) o dopo aver raggiunto la cosiddetta quota 96 (per esempio i 35 anni di contributi versati e i 61 anni di età). La legge Fornero, però, prevedeva delle penalizzazioni (che andavano dall'1% al 6% dell'assegno previdenziale) se il lavoratore, pur maturando i contributi, decideva di andare in pensione prima dei 62 anni di età.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: