le notizie che fanno testo, dal 2010

Legge di stabilità 2015: pagamento pensioni slitta al 10 del mese

Matteo Renzi, che ormai si sente così forte da auspicare la nascita addirittura di un "partito della nazione", inserisce ma non "annuncia" stavolta che nella legge di stabilità 2015 è prevista una norma che farebbe slittare il pagamento delle pensioni al 10 del mese. Immediata la reazioni dei pensionati.

Matteo Renzi, che ormai si sente così forte da auspicare la nascita addirittura di un "partito della nazione", inserisce ma non "annuncia" stavolta che nella legge di stabilità 2015 viene inserito un capitolo dedicato alle pensioni. Il governo Renzi, infatti, vorrebbe posticipare il pagamento delle pensioni al 10 del mese. Immediata la reazione dei sindacati dei pensionati. In una nota i Segretari generali di Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil Carla Cantone, Gigi Bonfanti e Romano Bellissima dichiarano infatti: "La norma contenuta nella legge di stabilità che ritarda il pagamento della pensione al 10 del mese è un vero e proprio accanimento nei confronti degli anziani. - aggiungendo - Il governo non ha previsto per loro alcun tipo di aiuto e di sostegno ma ha pensato a come complicargli ulteriormente la vita. E’ semplicemente inaccettabile". "Con questa operazione mettono in difficoltà milioni di pensionati per un risparmio di soli 20 milioni di euro" precisa la Spi-Cgil, e tutti i sindacati dei pensionati concludono: "Ci domandiamo che cosa abbiano fatto di male gli anziani e i pensionati per essere trattati così". Ovviamente, a certe domande, Matteo Renzi non risponde, memmeno con il suo hashtag su Twitter.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: