le notizie che fanno testo, dal 2010

Esodati: non 65mila ma 390mila. L'INPS smentisce

Non sarebbero solo 65mila gli esodati, numero salvaguardato dal governo, ma 390.200, stando ad una "Relazione Inps protocollata il 22 maggio 2012" ed inviata al ministero del Lavoro. Ma l'Istituto di previdenza smentisce.

Gli esodati sarebbero 390.200 e non 65.000 come quelli salvaguardati dal governo. A rivelarlo è l'Ansa che "conferma di essere in possesso della Relazione Inps protocollata il 22 maggio 2012" , anche se interpellato l'Istituto di previdenza afferma di non aver "fornito stime diverse e ulteriori rispetto al tema dei salvaguardati", precisando: "I documenti tecnici dell'Inps - si legge in una nota - hanno consentito al ministero di formulare il decreto con la salvaguardia prevista per i 65.000 lavoratori per i prossimi 24 mesi e per alcune categorie anche oltre i 24 mesi".
L'Ansa però sembra essere sicura del fatto che in questa Relazione l'Inps informerebbe il ministero del Lavoro del fatto che "la platea complessiva dei lavoratori esodati sulla base del decreto Salva Italia e del Milleproroghe è di 390.200 persone, platea ridotta a 65.000 lavoratori salvaguardati".
A far lievitare il numero sarebbero quelli che avevano deciso per una prosecuzione volontaria (133.000 persone) e i cosiddetti "cessati" (180.000 secondo l'Inps). Per queste due categorie, invece, il governo ha previsto una salvaguardia, sulla base di criteri restrittivi nell'interpretazione delle norme del decreto Salva Italia e Milleproroghe, per, rispettivamente, 10.250 e 6.890 persone.
L'Ansa rivela poi che per quanto riguarda i lavoratori in mobilità, il numero che avrebbe stilato l'Inps ammonterebbe a 45.000 persone (tra mobilità ordinaria e quella lunga) a fronte dei 29.050 salvaguardati dal governo.
Differenze di calcolo anche "per i fondi di solidarietà (26.200 a fronte dei 17.710 previsti dal decreto) e beneficiari del congedo straordinario per l'assistenza ai figli gravemente disabili (3.330 a fronte dei 150 previsti dal decreto in via di emanazione)", rende noto sempre l'agenzia di stampa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: