le notizie che fanno testo, dal 2010

Thomas Edison: padre della sedia elettrica. Vecchia signora folgore

Thomas Edison celebrato da Google in un suo "doodle" per il 164esimo anniversario della nascita. Un compleanno denso di luce globale e di acceso entusiasmo, anche se le ombre sull'inventore sono davvero imbarazzanti. A cominciare dalla "Vecchia signora folgore".

Oggi il "doodle" di Google festeggia un genio moderno, Thomas Alva Edison, padre (quasi sempre putativo) di molte invenzioni quali, come si legge su Wikipedia, il fonografo, il cenetoscopio, il cinetofono, il dittafono, la macchina per stampare, il tasimetro e la sedia elettrica. Sedia elettrica? Già, la sedia elettrica è stata inventata, o meglio, come spesso è successo, è stata "avviata" da Thomas Edison come trovata propagandistica nella parte "più calda" della "guerra delle correnti".
La cosiddetta "guerra delle correnti" contrapponeva infatti la corrente di Edison (corrente continua) alla corrente alternata di Westinghouse (corrente alternata, quella che usiamo oggi, ed "invenzione" di Nikola Tesla, a proposito quando Google dedicherà un doodle a Nikola Tesla?).
Thomas Edison, grande uomo di marketing prima che geniale sviluppatore di idee altrui e inventore, voleva in tutti i modi convincere i cittadini americani del pericolo mortale rappresentato dalla corrente alternata visto che "Westinghouse ucciderebbe certamente un cliente entro sei mesi dall'installazione di uno dei suoi impianti" come si leggeva in un suo opuscolo pubblicitario del periodo.
La corrente alternata dell'ex suo dipendente Nikola Tesla, vero genio europeo (serbo) a cui dobbiamo la nostra vita "elettrica" ed elettronica moderna, avrebbe infatto significato la fine di Edison e del suo impero.
Thomas Edison voleva dimostrare a tutti i costi che la corrente "concorrente" di Tesla ("gestita" da Westinghouse) era pericolosa e mortale e per farlo "Edison decise così di avvalorare le proprie affermazioni e dimostrare le intenzioni omicide dei suoi rivali compiendo esperimenti di elettricità a corrente alternata ad alto voltaggio sugli animali, davanti a giornalisti e ad altri invitati. Charles Batchellor era incaricato di spingere un cane o un gatto randagio contro una lamiera di latta, a cui erano collegati i fili di un generatore a corrente alternata che erogava elettricità a 1000 volt, così che i rappresentati della stampa potessero constatare le conseguenze letali derivanti dall'essere 'westingato'". Questo "spettacolo" di Edison portò a catturare talmente tanti cani e gatti randagi che "la popolazione locale fu vicina all'estinzione".
Queste sono alcune frasi tratte da un bellissimo libro di Robert Lomas "L'uomo che ha inventato il XX secolo - Nicola Tesla, genio dimenticato della scienza" (traduzione di Francesca Buffo, prima edizione 2000, Newton & Compton editori) che descrive l'atmosfera (bruciata) che si respirava quando Edison era vivo e lottava ferocemente per il dominio del mondo "che sarebbe stato".
Il resto è storia, dopo aver "arrostito" con la corrente alternata "grossi cani e sfortunati cavalli" Edison mise a disposizione il suo laboratorio ad Harold Brown "perito elettrico" e nell'autunno del 1888 l'Assemblea legislativa dello Stato di New York legiferò l'uso della sedia elettrica al posto dell'impiccagione.
La stampa "mainstream" dell'epoca, molto simile a quella che oggi "copia e incolla" applaudendo a qualsiasi cosa, la salutò con il nome di "vecchia signora folgore".
Thomas Edison ebbe da quel giorno un'arma formidabile per dimostrare al "pubblico" che la corrente Westinghouse era letale.
A rifletterci la sedia elettrica è stata quindi una grande "innovazione" del mondo moderno che segna la gloria di Thomas Edison come uomo dei nostri tempi ("Tonight tonight, oh he's burning bright" dicevano i Genesis). Difatti la sedia elettrica è stata contemporaneamente un'invenzione propagandistica per un prodotto (la corrente "Edison"), è diventata un "progetto" istituzionale (la pena di morte amministrata dallo Stato) e paradossalmente si è "inventata" una morte "costosa".
Purtroppo ancora oggi la sedia elettrice "regala" una morte orribile e crudele ai condannati alla pena capitale tanto che sempre di più si preferisce ad essa la più "politicamente corretta" iniezione letale.
Sempre citando il libro di Robert Lomas ecco che cosa scriveva il New York Times il 7 agosto 1890:
"Il 6 agosto, le autorità del carcere di New York hanno giustiziato il condannato a morte William Kemmler con la 'sedia elettrica'. La scarica elettrica era però troppo debole, e l'infelice esecuzione si è dovuta ripetere una seconda volta producendo uno spettacolo orribile, molto peggiore dell'impiccagione".
Buon 164esimo compleanno Thomas Edison!

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: