le notizie che fanno testo, dal 2010

Pena di morte: primato a Cina, quarto posto USA

L'associazione "Nessuno tocchi Caino" ha presentato il rapporto sulla la pena di morte nel mondo. E' la Cina lo Stato con più condanne a morte, seguita dall'Iran, Iraq e Stati Uniti. Premiato "Abolizionista dell'anno" Jean Ping, presidente della commissione dell'Unione Africana.

L'associazione "Nessuno tocchi Caino" ha presentato il rapporto che evidenzia la situazione riguardo la pena di morte nel mondo. Ed è la Cina lo Stato con più condanne a morte. Solo nel 2009 il governo di Pechino ha giustiziato oltre 5mila persone. Questo vuol dire che la Cina ha messo ha messo in pratica l'88% delle 5.679 esecuzioni che sono state "portate a termine" in tutto il mondo, e cioè nei 43 Paesi che ancora mantengono la pena di morte.
Secondo l'associazione "nel tritacarne giudiziario sono continuati a finire imputati di reati violenti e non violenti, processati e messi a morte senza la dovuta trasparenza".
Al secondo posto di questa triste classifica vi è l'Iran con 402 esecuzioni e al gradino più basso del podio l'Iraq con 77 condanne a morte eseguite.
Subito dopo questi tre Paesi, classificati dittatoriali, vi sono gli Stati Uniti con ben 52 condanne, seguito (però a distanza) da Giappone e Botswana, rispettivamente con 7 e 1 esecuzione.
Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha sottolineato che eliminare la pena capitale è "un traguardo di civiltà", mentre il Presidente della Camera Gianfranco Fini ha affermato che "la pena di morte alimenta una logica di violenza e di sopraffazione che getta un'ombra sulla coscienza dell'intera collettività umana e sul suo progresso civile, morale e giuridico", auspicando che l'abolizione totale di tale condanna in tutto il mondo è "un obiettivo importante per promuovere un modello di convivenza umana".
L'associazione ha anche consegnato il premio "Abolizionista dell'anno" a Jean Ping, Presidente della commissione dell'Unione Africana, che lotta per abolire la pena di morte in tutta l'Africa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: