le notizie che fanno testo, dal 2010

Faber: Non mi diverto più, mi ritiro. "Toccolo" fu eroe a Torino 2006

Enrico Fabris ha deciso di dire stop. Il vincitore di due ori e un bronzo alle Olimpiadi invernali di Torino nel 2006 ha annunciato il suo ritiro in seguito alla prima gara di coppa del Mondo a Chelyabinsk, in Russia, perché sono "venuti meno il divertimento in gara e la voglia di mettersi in gioco".

Ha detto addio, l'eroe della prima medaglia olimpica italiana di pattinaggio di velocità su ghiaccio. A Chelyabinsk, in Russia, Enrico Fabris ha annunciato il suo ritiro dall'attività agonistica dopo aver svolto la prima gara di coppa del Mondo. La decisione è avvenuta in accordo con il gruppo sportivo della Fiamme Oro di Moena, del quale Fabris ne fa parte dal 2003. La motivazione, rivela Fabris al sito "Winter Sport News", è la combinazione di due fattori: gli "acciacchi" fisici e la mancanza di "divertimento in gara e la voglia di mettersi in gioco". Considerato il miglior pattinatore italiano in circolazione, il 30enne di Asiago mostra nella sua bacheca personale due ori (nei 1500m e nell'inseguimento a squadre) e un bronzo (nei 5000m) conquistati alle Olimpiadi invernali di Torino 2006. A seguito della sua decisione, Fabris ha voluto "esprimere un personale ringraziamento al Coni, alla Federazione Italiana Sport del Ghiaccio e al gruppo sportivo delle Fiamme Oro di Moena per il sostegno e la disponibilità che in tutti questi anni hanno profuso nei mie confronti". Attualmente il "Toccolo" detiene i record italiani di 1000, 1500, 3000, 5000 e 10000 metri.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: