le notizie che fanno testo, dal 2010

Obbligo POS negozianti e professionisti, Sangalli: governo ci ripensi su sanzioni

Carlo Sangalli di Confcommercio chiede al governo un ripensamento sull'obbligo del POS per negozianti e liberi professionisti, visto che le sanzioni scatteranno entro fine settembre.

"In Italia sono già installati due milioni di Pos, più che in Francia e in Germania. E l'ipotesi di multare i negozi e le imprese che non si dotano di questo strumento - cosa che peraltro non è prevista in nessun altro Paese europeo - sinceramente ci sembra un atteggiamento persecutorio che non serve certo a favorire la diffusione della moneta elettronica. Confidiamo, quindi, che ci siano i margini per ripensare un provvedimento del genere" dichiara in una nota il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli.
Entro fine settembre, infatti, in attesa del decreto apposito scatterannoo le sanzioni per chi non si adegua all'obbligatorietà dei pagamenti elettronici tramite POS in vigore già dal 2015 per negozianti, liberi professionisti e ristoratori.
La Confcommercio lamenta il fatto che dal 2015 le commissioni per i pagamenti elettronici sono aumentate oltre il 19%, tanto che i costi totali possono arrivare a 6.300 euro annui (oltre il 40% in più rispetto al 2015).

© riproduzione riservata | online: | update: 14/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Obbligo POS negozianti e professionisti, Sangalli: governo ci ripensi su sanzioni
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI