le notizie che fanno testo, dal 2010

Treviso: uccide marocchino con 6 coltellate alla schiena, fermata una donna

"I Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso al termine di serrate ed ininterrotte indagini concernenti l'omicidio di un uomo di origine marocchina, ucciso con sei coltellate alla schiena la notte del 17 aprile all'interno del proprio appartamento a Miane (Treviso), hanno raccolto numerosi e gravi elementi di colpevolezza contro una giovane donna di origini campane", riportano in una nota i militari.

"I Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso al termine di serrate ed ininterrotte indagini concernenti l'omicidio di un uomo di origine marocchina - riporta in un comunicato l'Arma -, ucciso con sei coltellate alla schiena la notte del 17 aprile all'interno del proprio appartamento a Miane (Treviso), hanno raccolto numerosi e gravi elementi di colpevolezza che hanno consentito di individuare in una giovane donna di origini campane, residente nel trevigiano e con precedenti polizia per reati contro il patrimonio, l'autrice dell'efferato delitto."
"La donna nell'immediatezza del fatto ha cercato, invano, di sviare le indagini fornendo false dichiarazioni e tentando di addossare la responsabilità su alcuni connazionali dell'uomo ucciso, con i quali aveva avuto contatti nei giorni precedenti, ma ulteriori indagini hanno consentito di collocarla sulla scena del delitto ed indicarla quale unica responsabile del reato. Il Pubblico Ministero, concordando con le risultanze investigative, ha emesso un provvedimento di fermo eseguito immediatamente e terminato con la traduzione della donna presso casa circondariale Venezia" chiarisce in ultimo la Benemerita.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Carabinieri# Miane# omicidio# schiena# Treviso# Venezia