le notizie che fanno testo, dal 2010

Sparatoria Tribunale Milano: Giardiello si avvale della della facoltà di non rispondere

Claudio Giardiello, l'imprenditore che giovedì ha ucciso 3 persone dentro il palazzo di Giustizia di Milano riuscendo ad entrare con una pistola, si è avvalso della facoltà di non rispondere perché ancora in "stato confusionale".

Sabato 11 aprile Claudio Giardiello, l'imprenditore che giovedì ha ucciso 3 persone dentro il palazzo di Giustizia di Milano riuscendo ad entrare con una pistola, non aveva risposto all'interrogatorio di garanzia poiché aveva accusato un malore. Giardiello è stato quindi sottoposto ad accertamenti medici, ed il referto stilato chiarisce che "è cessato il legittimo impedimento" a rispondere alle domande. Nonostante questo, l'imprenditore oggi si è avvalso della facoltà di non rispondere perché ancora in "stato confusionale", come spiega il legale di Claudio Giardiello, accusato di omicidio plurimo premeditato, tentato omicidio e porto abusivo d'arma. L'imprenditore rimane in carcere dopo che il gip sabato scorso aveva compunque, anche senza interrogatorio di garanzia, convalidato l'ordinanza di custodia cautelare in base alla 'quasi flagranza' di reato.

© riproduzione riservata | online: | update: 13/04/2015

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Sparatoria Tribunale Milano: Giardiello si avvale della della facoltà di non rispondere
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI