le notizie che fanno testo, dal 2010

Sant'Angelo in Vado (Pesaro): 17enne trovato sgozzato. Ascoltati due albanesi

Omicidio inquietante a Sant'Angelo in Vado, in provincia di Pesaro e Urbino. Un ragazzo di 17 anni, Ismaele Lulli, è stato trovato sgozzato in fondo ad un dirupo in località San Martino in Selva Nera. In queste ore i Carabinieri starebbero ascoltando due giovani albanesi, ma non sarebbero ancora stati emessi provvedimenti di fermo.

Omicidio inquietante a Sant'Angelo in Vado, in provincia di Pesaro e Urbino. Un ragazzo di 17 anni, Ismaele Lulli, è stato trovato sgozzato in fondo ad un dirupo in località San Martino in Selva Nera. La scomparsa del giovane era stata denunciata il 19 luglio dalla madre, che aveva allertato i Carabinieri. La madre aveva ricevuto infatti un sms inviato dal cellulare del figlio, ora al vaglio degli inquirenti, dove Ismaele Lulli scriveva: "Non mi cercate, voglio cambiare vita, vado verso Milano". Secondo i Carabinieri l'sms potrebbe invece essere stato inviato dall'assassino (o dagli assassini) per ritardare le ricerche. Il ritrovamento del cadavere è avvenuto nella mattinata del 20 luglio, a seguito dell'allarme di una persona che aveva notato il corpo in fondo al dirupo. Attualmente, non è escluso che il 17enne sia stato ferito a morte in un altro posto e gettato nel boschetto solo dopo l'omicidio. Sul busto del ragazzo c'erano pezzi di nastro adesivo, ma a quanto pare non aveva i polsi legati. La maglietta del ragazzo era invece inzuppata di sangue. Gli inquirenti avrebbero ritrovato nel bosco anche due zainetti. Oltre all'autopsia, sono stati disposti anche gli esami tossicologici per verificare se il 17enne aveva assunto droghe prima della morte. In queste ore i Carabinieri starebbero ascoltando due giovani albanesi, ma non sarebbero ancora stati emessi provvedimenti di fermo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: