le notizie che fanno testo, dal 2010

Ragusa: Andrea Loris ucciso per "asfissia da strangolamento"

La Procura di Ragusa precisa che non ci sarebbero ancora prove certe per confermare la violenza sessuale nei confronti di Andrea Loris, il bambino di 8 anni scomparso a a Santa Croce di Camerina e trovato morto a Scoglitti. L'autopsia, intanto, rivelerebbe che Andrea Loris sarebbe morto in seguito "ad asfissia da strangolamento con precipitazione violenta".

Dopo le prime indiscrezioni stampa, la Procura di Ragusa precisa che non ci sarebbero ancora prove certe per confermare la violenza sessuale nei confronti di Andrea Loris, il bambino di 8 anni scomparso scomparso il 29 novembre a Santa Croce Camerina e poi trovato morto, qualche ora dopo, nei pressi di un mulino abbandonato a Scoglitti, a circa 3 chilometri di distanza. Emergono intanti nuovi particolari inquietanti. L'autopsia, che deve essere ancora conclusa, rivelerebbe infatti che Andrea Loris sarebbe morto in seguito "ad asfissia da strangolamento con precipitazione violenta". Sembra quindi che prima il bambino sia stato strangolato, e poi gettato da una altezza rilevante, forse quella tra la strada e il canalone di Scoglitti, che avrebbe causato quindi le evidenti ferite al cranio del piccolo. Rimane invece il giallo dello zainetto scomparso, non ritrovato nel luogo dove è stato gettato il corpo senza vita del bambino. Gli investigatori sembrano ormai certi che Andrea Loris, infatti, sia stato ucciso in un luogo diverso da quello del ritrovamento. Gli inquirenti, che indagano per omicidio volontario, assicurano però che si stanno muovendo in direzione di "una pista privilegiata".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: