le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio stazione di Mozzate: confessa ex convivente. Fermato

Avrebbe confessato l'assassino donna di 35 anni uccisa con delle coltellate sabato sera nel sottopassaggio della stazione di Mozzate (Como). Ad uccidere, per gelosia, l'ex convivente, fornaio riminese.

Ha un nome l'assassinio della donna di 35 anni uccisa con delle coltellate sabato sera nel sottopassaggio della stazione di Mozzate (Como). Il fornaio albanese Dritan Demiraj, 29 anni, avrebbe infatti confessato l'omicidio dell'ex compagna Lidia Nusdorfi. Fermato invece per favoreggiamento il datore di lavoro dell'uomo, titolare del forno riminese, che avrebbe fornito un alibi all'albanese, forse però non conoscendo la gravità dei fatti accaduti. I carabinieri hanno iniziato a sospettare del fornaio proprio a causa delle incongruenze sugli orari di lavoro dichiarati dal 29enne e dal suo datore di lavoro. A scatenare la rabbia omicida dell'uomo sembra essere stata la gelosia, poiché l'ex compagno di Lidia Nusdorfi avrebbe scoperto una presunta relazione tra la donna ed il cugino del fornaio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Como# gravità# lavoro# Mozzate# omicidio