le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Eur forse non premeditato: video mostrano il raptus di Lionelli

Federico Lionelli, il killer della colf ucraina uccisa in una villa dell'Eur, potrebbe aver agito in presa ad un raptus improvviso. Dai video delle telecamere della villa, infatti, l'omicidio non sembra essere stato premeditato.

L'omicidio all'Eur della colf ucraina uccisa, e decapitata, da Federico Leonelli, è stato ripreso dalle tante telecamere piazzate nella villa. Dopo aver guardato le immagini video, gli investigatori ipotizzerebbero che l'omicidio non sia stato premeditato ma mosso da un raptus improvviso. Una prima telecamera di sorveglianza avrebbe ripreso Lionelli nella stanza lavanderia, mentre con un coltello faceva a brandelli degli stracci. La colf sarebbe quindi scesa, forse insospettita dai rumori, e vedendo Lionelli armato sarebbe fuggita. A quel punto, Lionelli avrebbe cominciato a rincorrerla fino al giardino della villa, dove una seconda telecamera inquadra in parte l'aggressione. A dimostrare invece che la colf è stata poi trascinata e decapitata nella stanza di Lionelli le evidente macchie di sangue lasciate sul pavimento, le stesse che la polizia ha seguito una volta giunta sul posto. Un'altra telecamera, infine, avrebbe ripreso Leonelli inseguire i vigili del fuoco con un coltello e la sua successiva caduta a terra, dopo essere stato raggiunto dai colpi di pistola sparati dalla polizia, che lo hanno ucciso.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# omicidio# sangue# telecamere# video