le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Eur: Leonelli colpito da due colpi di pistola al torace

Stando ai primi risultati dell'autopsia, Federico Leonelli, l'uomo che ha ucciso decapitandola una colf ucraina di 38 anni nella villetta del quartiere Eur di Roma, sarebbe stato raggiunto da due colpi di pistola al torace, quelli sparati dagli agenti di polizia accorsi sul luogo dell'omicidio.

Sono arrivati i primi risultati dell'autopsia effettuata sul corpo di Federico Leonelli, l'uomo che ha ucciso decapitandola una colf ucraina di 38 anni nella villetta del quartiere Eur di Roma. Stando alle analisi del medico legale, Leonelli sarebbe stato raggiunto da due colpi di pistola al torace, quelli sparati dagli agenti di polizia accorsi sul luogo dell'omicidio. La Questura di Roma ha già dichiarato che gli agenti sono stati "costretti ad esplodere colpi d'arma da fuoco" nei confronti dell'assassino "per difendersi dai fendenti a loro indirizzati". Mercoledì 27 agosto, invece, sarà effettuata l'autopsia sul corpo della colf ucraina. In particolare, i medici legali dovranno accertare se la donna era ancora viva quando è stata decapitata da Leonelli. Intanto, si cerca di capire quale possa essere stato il movente del delitto. Stando alle ultime indiscrezioni, Leonelli (35 anni) sarebbe caduto in depressione dopo la morte della compagna, avvenuta circa due anni fa. Il padre di Leonelli pare aver confermato agli investigatori tale stato psicologico del figlio, che sarebbe stato anche in cura da uno specialista. I test tossicologici che il medico legale ha effettuato durante l'esame autoptico sveleranno se Leonelli aveva assunto qualche sostanza, tra cui farmaci, prima dell'omicidio. I risultati delle analisi non arriveranno, però, prima della prossima settimana.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# autopsia# depressione# farmaci# medici# omicidio# Roma