le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Caselle: figlio trova refurtiva in un fosso. Nessuna traccia arma del delitto

Maurizio Allione, il figlio della coppia uccisa nella propria abitazione a Caselle Torinese assieme alla madre di uno dei due coniugi, non è indagato ma viene interrogato come "persona informata sui fatti". Il ragazzo rivela di aver trovato in un fosso parte della presunta refutiva sotratta in casa al momento dell'omicidio.

Maurizio Allione, il figlio della coppia uccisa nella propria abitazione a Caselle Torinese insieme alla madre di uno dei due coniugi, per il momento non risulta indagato anche se rimane a disposizione degli inquirenti per essere ascoltato come "persona informata sui fatti", come precisa il suo legale, Stefano Castrale. In queste ultime ore, infatti, si è diffusa la notizia che proprio il ragazzo, che racconta di avere un alibi per la sera dell'omicidio dei genitori e della nonna, avrebbe trovato per caso in una fossa delle tazzine da caffè che potrebbero essere parte della refurtiva sottratta nell'abitazione al momento del delitto. Maurizio Allione spiega di aver trovato gli oggetti per caso ed ora la presunta refurtiva è stata sequestrati dai carabinieri per essere analizzata, in cerca di indizi. Ancora nessuna traccia, invece, dell'arma del delitto, presumibilmente un coltello.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Caselle Torinese# genitori# omicidio