le notizie che fanno testo, dal 2010

Morte di "Luna" Stellato: ipotesi serial killer, 32enne arrestato

Un marocchino di 32 anni, Zakaria Ismaini, è attualmente in carcere con l'accusa di aver ucciso due persone. La Procura di Rimini, però, sospetta che il ragazzo possa essere un serial killer e che possa aver ucciso anche Anna Maria "Luna" Stellato, trovata senza vita nel 2012 sulla spiaggia di Torre Pedrera.

La morte di Anna Maria "Luna" Stellato, 24enne ligure con problemi di tossicodipendenza il cui corpo è stato trovato nel luglio 2012 sulla spiaggia di Torre Pedrera (Emilia Romagna), potrebbe non essere stata provocata da "cause accidentali" come sospettato finora. La Procura di Rimini, che non ha mai chiuso il fascicolo su Luna Stellato, sospetta infatti che la giovane possa essere stata uccisa dal marocchino Zakaria Ismaini, che all'epoca finì accusato di omissione di soccorso, perché raccontò di aver visto la ragazza annegare ma di essere scappato per "paura di essere coinvolto". Ismaini è attualmente in carcere con l'accusa di aver ucciso il 13 novembre a Latiano (Brindisi, Puglia) il 63enne Cosimo Mastrogiovanni, il cui corpo è stato trovato carbonizzato nella sua casa di campagna, e il 29 novembre la 50enne Letizia Consoli, quando scomparve da casa. Il corpo della donna è stato rinvenuto però solo il 7 febbraio scorso nel mare di Catania, a 150 metri dalla riva di La Plaia. Ora Zakaria Ismaini è indagato anche per l'omicidio di Anna Maria "Luna" Stellato, e sul ragazzo aleggia quindi l'ombra del serial killer. Al vaglio degli inquirenti, infatti, diverse incongruenze nel racconto che Ismaini fece nel 2012 dopo la morte di Luna, oltre al fatto che dai tabulati telefonici risulterebbero delle chiamate fatte alla ragazza dopo il suo presunto annegamento. Telefonino che era nella borsa di Luna Stellato, gettata in un cassonetto da Zakaria Ismaini dopo che l'avrebbe vista affogare.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: