le notizie che fanno testo, dal 2010

Incidente Roma: arrestati i 2 Rom in fuga. Accusa è di omicidio volontario

Fermati i due ragazzi Rom di 17 e 19 anni che a bordo di un'auto la settimana scorsa hanno provocato un incidente uccidendo una donna e ferendo otto persone. Per loro l'accusa è di omicidio volontario.

"Sono stati fermati e portati in questura, a Roma, i due ragazzi che, la settimana scorsa, hanno provocato un incidente uccidendo una donna e ferendo otto persone, a bordo di una vettura" informa in una nota la Polizia di Stato. Si tratta di due giovani di 17 e 19 anni di origini Rom che ora "rischiano l'accusa di omicidio volontario". La Polizia informa che i due giovani "sono stati rintracciati nella zona periferica di Massimina a Roma". Per l'incidente avvenuto nei pressi della stazione metro Battistini a Roma "è già in carcere una ragazza 17enne accusata di concorso in omicidio volontario. Da subito le indagini della Squadra mobile hanno puntato ad una coppia di ragazzi che erano in auto con la minorenne presa subito dopo lo schianto" prosegue la nota. Commentando la notizia dell'arresto dei due giovani, la la famiglia di Corazon Abordo, la filippina travolta ed uccisa dall'auto con a bordo i tre Rom, sottolinea: "Meno male che li hanno catturati. Ma non finisce qui. Vogliamo giustizia. - aggiungendo - Il governo e il sindaco devono fare qualcosa per la sicurezza di tutti i cittadini".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: