le notizie che fanno testo, dal 2010

Giulianova: cadavere smembrato di una 19enne lungo autostrada A14

Gli agenti della Polstrada hanno ritrovato questa mattina un cadavere smembrato di donna lungo la corsia di emergenza della carreggiata dell'autostrada A14 in direzione nord al confine tra i territori di Giulianova e Mosciano Sant'Angelo. I genitori avrebbero riconosciuto la figlia scomparsa, di appena 19 anni.

Gli agenti della Polstrada hanno ritrovato questa mattina un cadavere smembrato di donna lungo la corsia di emergenza della carreggiata dell'autostrada A14 in direzione nord al confine tra i territori di Giulianova e Mosciano Sant'Angelo. Stando alle prime ipotesi, la donna sarebbe caduta dal cavalcavia che attraversa l'autostrada in quella zona. La Procura di Teramo indaga dall'omicidio al suicidio fino al tragico incidente. Inizialmente, è stato impossibile identificare la donna poiché il suo corpo era completamente dilaniato, probabilmente travolto e smembrato da un mezzo pesante o più mezzi in transito. Tra i vari effetti della donna, ritrovati anche a 300 metri di distanza dal punto del presunto impatto con la garreggiata, una scarpa e un reggiseno. Non è chiaro come la donna sia arrivata sul cavalcavia situato dove la provinciale 262 collega Giulianova alla frazione di Mosciano, visto che nelle vicinanze non è stata ritrovata parcheggiata nessuna automobile. Nel pomeriggio, la notizia che il corpo della donna potrebbe essere quello di una ragazza che proprio oggi avrebbe compiuto 19 anni. Sarebbero stati i genitori, che avevano già presentato denuncia di scomparsa, a riconoscere alcuni oggetti ritrovati sul luogo del ritrovamento del cadavere.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: