le notizie che fanno testo, dal 2010

Giallo del tallio, arrestato nipote 27enne: "veleno per soggetti impuri"

Risolto il giallo del tallio a Nova Milanese. Arrestato il nipote delle 3 vittime, che secondo gli investigatori voleva sterminare con il veleno l'intera famiglia Del Zotto. "L'ho fatto per punire soggetti impuri" ha detto il 27enne.

Arrestato il presunto assassino che ha ucciso con il tallio 3 persone e avvelenato altre 5, tutte della famiglia Del Zotto a Nova Milanese, nella provincia di Monza e Brianza. Si tratta di Mattia Del Zotto, 27 anni, nipote delle tre vittime. Il giovane è ritenuto responsabile del triplice omicidio del nonno e della nonna e di una zia, avvenuto a mezzo somministrazione di solfato di tallio, noto anche come "polvere dell'eredità".
Stavolta però i soldi sembrano non essere il movente dei delitti. Mattia Del Zotto è descritto come un ragazzo estremamente introverso, che da due anni viveva praticamente isolato davanti al computer. "L'ho fatto per punire soggetti impuri e non voglio collaborare" avrebbe detto il 27enne al momento dell'arresto.
I Carabinieri hanno precisato infatti di aver "proceduto all'arresto per scongiurare altre possibili vittime". Per gli investigatori, infatti, il giovane aveva intenzione di sterminare l'intera famiglia. La svolta nelle indagini è avvenuta qualche giorno fa, quando la scientifica ha trovato tracce di tallio in delle erbe miste taglio tisana, non confezionate.

© riproduzione riservata | online: | update: 07/12/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Giallo del tallio, arrestato nipote 27enne: "veleno per soggetti impuri"
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI