le notizie che fanno testo, dal 2010

Gamba mozzata nell'Aniene è di Gabriele Di Ponto, scomparso a fine luglio

E' di Gabriele Di Ponto la gamba con il tatuaggio della Lazio ritrovata pochi giorni fa nelle acque del fiume Aniene. Il moncone di gamba è stato trovato in un punto dell'Aniene che passa proprio per San Basilio. Gabriele Di Ponto era scomparso a fine luglio.

E' di Gabriele Di Ponto la gamba con il tatuaggio della Lazio ritrovata pochi giorni fa nelle acque del fiume Aniene. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti che la gamba di Gabriele Di Ponto sia stata amputata con una sega elettrica dopo il probabile omicidio dell'ultrà della Lazio con precedenti per rapina. I familiari avevano denunciato la scomparsa di Gabriele Di Ponto alla fine di luglio, mentre l'ultimo post su Facebook era stato scritto dal 36enne della Rustica il 24 luglio. Gabriele Di Ponto di recente avrebbe avuto contatti a San Basilio, e gli investigatori stanno cercando di scoprire se, prima del probabile omicidio, l'uomo si era nascosto volontariamente perché magari si sentiva minacciato oppure qualcuno lo aveva tenuto segregato per qualche giorno. Secondo il medico legale, infatti la gamba di Gabriele Di Ponto sarebbe rimasta nell'acqua non più di tre giorni, quindi gettata nell'Aniene forse l'8 agosto. Il moncone di gamba, inoltre, è stato trovato in un punto dell'Aniene che passa proprio per San Basilio. Al vaglio anche i tabulati telefonici, visto che il cellulare di Gabriele Di Ponto non è stato trovato nell'abitazione dell'uomo. Nel fiume si cercano, inoltre, eventuali altri resti del corpo di Gabriele Di Ponto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: