le notizie che fanno testo, dal 2010

Dublino, italiano uccide e mutila convivente: asporta polmone e prova a mangiare cuore

Un ragazzo italiano di 39 anni residente da anni in Irlanda avrebbe ucciso il suo padrone di casa con cui condivideva l'abitazione dopo una discussione nata nel corso di una partita a scacchi. Saverio Bellante, originario di Palermo, avrebbe confessato l'omicidio, descritto come "uno degli atti più orribili di violenza commessi contro una persona innocente nella storia irlandese". L'italiano avrebbe gravemente mutilato la vittima, asportato il polmone e pare tentato di mangiarne il cuore.

Saverio Bellante, un ragazzo italiano di 39 anni residente in Irlanda, avrebbe ucciso il suo padrone di casa con cui condivideva l'abitazione dopo una discussione sorta durante una partita a scacchi. Stando alle ultime notizie, Saverio Bellante avrebbe ammesso l'omicidio di Tom O'Gorman, che sarebbe stato anche orribilmente mutilato. Come riporta infatti il The Sun, ciò che è accaduto la notte di domenica sarebbe "uno degli atti più orribili di violenza commessi contro una persona innocente nella storia irlandese". Stando alle prime indiscrezioni riportate sui giornali inglesi ed irlandesi, infatti, il corpo della vittima, Tom O'Gorman, sarebbe stato gravemente mutilato, con decine di ferite da coltello sia alla testa che al torace. Sembra che i funzionari di polizia abbiano confermato che il polmone della vittima sarebbe stato asportato. A chiamare la polizia, dopo dopo la mezzanotte di domenica, sarebbe stato lo stesso Saverio Bellante, originario di Palermo, e una volta arrivati sul luogo del delitto le autorità avrebbero trovato l'italiano con il volto e gli abiti coperti di sangue. Saverio Bellante avrebbe quindi accolto la polizia senza mostrare un particolare stato di agitazione, conducendo gli agenti nel salotto dove avrebbe compiuto l'omicidio del convivente. Secondo alcune fonti, Bellante avrebbe anche confessato agli inquirenti di aver tentato, senza successo, di mangiare il cuore della sua vittima. Per il momento, nell'abitazione non sarebbero state trovate sostanze quali alcol e droghe. Bellante, nel corso della confessione, avrebbe spiegato che la furia omicida sarebbe scatta dopo che Tom O'Gorman avrebbe effettuato una mossa irregolare agli scacchi. Stando alle prime testimonianze, Saverio Bellante e Tom O'Gorman erano in buoni rapporti. L'italiano ha lavorato fino ad oggi per una grande azienda farmaceutica in Irlanda mentre Tom O'Gorman, con un passato da giornalista per il giornale cattolico The Voice Today, da 7 anni lavorava come ricercatore per lo Iona Institute, una organizzazione conservatrice che promuove la diffusione della religione nella società. "Era un uomo molto devoto" ricorda la comunità cattolica di "Our Lady Mother of the Church", dove amministrava anche l'Eucarestia. Saverio Bellante è attualmente in custodia presso la stazione di polizia di Blanchardstown, e stando alle informazioni che il 39enne italiano ha pubblicato su Facebook, da ragazzo avrebbe studiato all'Itc Francesco Ferrara di Palermo ed in seguito avrebbe preso un master in "Etica degli affari, del consumo e della responsabilità sociale" nell'Università di Siena - Arezzo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: