le notizie che fanno testo, dal 2010

Polstrada: 1 su 10 alla guida sotto alcol o droghe. Lega Nord: vergogna stallo su omicidio stradale

"Un automobilista su dieci guida sotto l'effetto di droghe o alcol: il bilancio dei supercontrolli della Polstrada è un grido d'allarme, che conferma l'urgenza di sbloccare l'iter che porterà all'omicidio stradale e all'ergastolo della patente. Tutti i provvedimenti sono fermi in commissione da troppo tempo", denuncia in una nota Marco Rondini, parlamentare della Lega.

"Un automobilista su dieci guida sotto l'effetto di droga o alcol: il bilancio dei supercontrolli della Polstrada è un grido d'allarme, che conferma l'urgenza di sbloccare l'iter che porterà all'omicidio stradale e all'ergastolo della patente" sottolinea in un comunicato Marco Rondini, deputato della Lega Nord e componente della commissione Trasporti.
Rondini denuncia che "tutti i provvedimenti sono fermi in commissione da troppo tempo. - e mette in evidenza - Si tratta di vite umane da salvare: i ritardi sono complici e colpevoli". L'esponente leghista prosegue: "Da mesi attendiamo che alla Camera sia calendarizzato in aula il testo di modifica del codice penale che introduce il reato di omicidio stradale, mentre è bloccata al Senato la legge delega che prevede, tra le altre cose, la pena accessoria dell'ergastolo della patente. Stesso discorso per il progetto di legge specifico, in stallo alla commissione Trasporti di Montecitorio. - concludendo - I dati di Polstrada, Asaps, e le cronache, mettono in luce l'urgenza di misure incisive contro la piaga delle stragi alla guida. Le vittime e i loro familiari sono i grandi traditi dai ritardi di un parlamento incapace di decidere, e che sembra diventato ostaggio del partito trasversale degli innocentisti, che si ostinano a tutelare gli autori dei reati, dimenticando i parenti delle tante persone uccise dai pirati della strada, che da troppo tempo chiedono giustizia."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: