le notizie che fanno testo, dal 2010

Uccide la ex di 16 anni e poi si spara

Aveva solo 16 anni ed è morta, uccisa da 3 colpi d'arma da fuoco, dal fidanzato di 30 anni, che probabilmente aveva appena lasciato, e che poi si è ucciso a sua volta.

Aveva solo 16 anni ed è morta, uccisa da 3 colpi d'arma da fuoco, dal fidanzato di 30 anni che probabilmente aveva appena lasciato, e che poi si è ucciso a sua volta.
Il pm di Venezia Roberto Terzo che sta seguendo questo omicidio-suicidio ha detto che c'è troppa facilità nel rilasciare il porto d'armi, perché "le armi finiscono per essere usate in questa maniera. Finiscono per gli omicidi dei familiari, per gli omicidi-suicidi".
C'è anche chi ricorda che le violenze contro le donne sono in continuo aumento, soprattutto per mano di uomini che non accettano il rifiuto.
Un problema sociale, quindi.
Il tutto sembra essere avvenuto con impressionante lucidità. E' un testimone oculare ha raccontare la prima versione dei fatti: la ragazza di 16 anni si era avvicinata pedalando a lui e al ragazzo che era appena arrivato con lo scooter, e che sembra la stesse aspettando, visto che la ragazza faceva sempre quella strada per andare a trovare la nonna.
Poche parole tra i due e poi sembra sia scoppiata la lite, forse dovuta alla chiusura del loro rapporto. Il ragazzo estrae così una pistola dal sellino dello scooter e spara verso la giovane tre colpi. Poi rivolge l'arma verso il proprio petto e si uccide.
Tragedia in strada, dove scendono di corsa la madre della ragazza e vari amici e conoscenti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# armi# donne# omicidi# scooter# Venezia# violenze