le notizie che fanno testo, dal 2010

Trafigge la nipote e si suicida con una freccia di balestra

Lo zio ricercato dell'avvocato trovata questa mattina trafitta da una freccia di balestra nella sua casa di Rimini dal marito, si è suicidato conficcandosi nel petto un'altra freccia, pare di un'altra balestra.

Lo zio ricercato dell'avvocato M.A., trovata questa mattina trafitta da una freccia di balestra nella sua casa di Rimini dal marito, si è suicidato conficcandosi nel petto un'altra freccia, pare di un'altra balestra che l'uomo collezionava.
La Squadra mobile di Rimini aveva immediatamente stretto il cerchio intorno a S.A., 62 anni, poiché sembra che ultimamente i rapporti con i familiari si fossero incrinati, anche se non si conosce ancora il motivo del gesto che alla fine ha fatto perdere la vita a due persone.
Da una prima ricostruzione sembra che l'uomo, il cui corpo è stato rinvenuto sulle colline riminesi, abbia avuto una discussione con la nipote, prima di trafiggerla al collo col dardo della balestra. Dopo l'omicidio lo zio ha poi aperto il gas e lasciato accesa una candela dentro la casa della vittima, forse nella speranza che l'esplosione avesse coperto le prove del delitto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# gas# omicidio# Rimini