le notizie che fanno testo, dal 2010

San Basilio: lite per debiti, ucciso uomo con colpo di crick in testa

Inizialmente si era parlato di una lite tra automobilisti, ma in seguito ai primi accertamenti sembra che a causare quello che è il terzo omicidio in 24 ore nella zona di Roma sia stata una storia di debiti non pagati.

Inizialmente si era parlato di una lite tra automobilisti, ma in seguito ai primi accertamenti sembra che a causare quello che è il terzo omicidio in 24 ore nella zona di Roma sia stata una storia di debiti non pagati, con forse dietro anche lo spettro dell'usura. Secondo quanto riporta il Messaggero, quotidiano della Capitale, l'uomo di 47 anni ucciso a San Basilio stava andando con il figlio 19enne, sembra entrambi pregiudicati, a riscuotere un debito. Non trovando il debitore a casa, hanno con la loro auto, una Fiat Grande Punto, tamponato l'automobile del debitore, all'angolo tra via Recanati e via del Casale di San Basilio, che di lì a pochi minuti sarebbe diventato un assassino. Tutti e tre gli uomini, infatti, sono scesi dalle vetture e hanno cominciato a litigare violentemente, fino a quando "il debitore" ha inferto con un crick un violento e pesante colpo alla testa del 47enne. Mentre l'assassino scappava con l'automobile, pare di colore nero, l'uomo veniva soccorso da una ambulanza, morendo durante il trasporto verso l'ospedale Sandro Pertini. Il figlio 19enne, ferito a causa della lite, è stato medicato e assistito a causa del grande shock.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: