le notizie che fanno testo, dal 2010

Massacro di padre e figlia bulgari a San Ferdinando di Puglia

Nella notte tra il 22 e il 23 giugno due bulgari rom, padre e figlia, sono stati uccisi massacrati a colpi di bastonate in un casolare nelle campagne di San Ferdinando di Puglia.

Nella notte tra il 22 e il 23 giugno due bulgari rom, padre e figlia rispettivamente di 45 e 19 anni, sono stati uccisi a colpi di bastonate in un casolare nelle campagne di San Ferdinando di Puglia (in provincia di Barletta), ritrovati poi dai carabinieri.
A chiamare i soccorsi l'altro figlio di 20 anni che, nonostante anch'egli fosse stato ferito è riuscito a fuggire agli assalitori. Il ragazzo è stato poi ricoverato nell'ospedale di Barletta.
Il padre è stato prima colpito selvaggiamente con un bastone e poi il suo corpo è stato gettato in un pozzo privo d'acqua prodondo circa 5 metri. La ragazza, invece, sarebbe morta massacrata a colpi di bastone. Probabilmente vittime e carnefici si conoscevano.

© riproduzione riservata | online: | update: 24/07/2010

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Massacro di padre e figlia bulgari a San Ferdinando di Puglia
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI