le notizie che fanno testo, dal 2010

Luka Rocco Magnotta: trovata testa di Jun Lin vicino stagno Montreal

Travata infine la testa dello studente cinese ucciso e smembrato nel maggio scorso, secondo l'accusa da Luka Rocco Magnotta. Era l'unica parte del corpo di Jun Lin ancora mancante.

Pochi giorni fa la polizia di Montreal ha confermato di aver trovato il 4 luglio la testa dello studente cinese Jun Lin, ucciso nel maggio scorso e in seguito smembrato dal sospettato numero uno Luka Rocco Magnotta, il presunto killer attualmente in attesa di processo in Canada dopo l'estradizione dalla Germania, dove si era rifugiato a seguito di una rocambolesca fuga .
Oltre all'omicidio e a vari altri capi di imputazione, quale "oltraggio di cadavere" per aver non solo fatto a pezzi il corpo di Jun Lin ma anche averlo cannibalizzato, l'assassino dello studente cinese ha anche girato un video del macabro delitto, postandolo poi su internet.
Davanti ai giudici canadesi, Luka Rocco Magnotta si è professato però "non colpevole" .
La testa dello studente era l'unica parte del corpo dello studente ancora non trovata, dopo che il busto fu ritrovato vicino a dei cassonetti della spazzatura a Montreal, mentre i piedi furono spediti dall'assassino rispettivamente al partito conservatore e liberale di Ottawa e le mani in due differenti scuole di Vancouver .
Rimaneva il mistero della testa di Jun Lin, che dopo incessanti ricerche è stata individuata nei pressi di uno stagno a Angrignon Park, nel sud-ovest di Montreal.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Canada# Germania# giudici# internet# omicidio# scuole# video