le notizie che fanno testo, dal 2010

Kabobo, sentenza: ok semi infermità mentale, condannato a 20 anni

Condannato a vent'anni di carcere, più altri tre di casa di cura da scontare alla fine della detenzione, Adam 'Mada' Kabobo, il ghanese che l'11 maggio scorso ha ucciso a colpi di piccone tre passanti a Niguarda, Milano. Il giudice ha considerato l'imputato affetto da semi infermità mentale.

Condannato a vent'anni di carcere, più altri tre di casa di cura da scontare alla fine della detenzione, Adam 'Mada' Kabobo, il ghanese colpevole di tre omicidi, avendo ucciso a colpi di piccone l'11 maggio scorso tre passanti a Niguarda, Milano. Il giudice ha considerato l'imputato semi infermo di mente. Accolte quindi le richieste dei pm, che volevano 20 anni di carcere per Kabobo, considerando lo sconto di un terzo della pena dovuto al rito abbreviato e la semi infermità mentale. L'accusa, invece, aveva chiesto 6 anni di casa di cura dopo la detenzione, rifotti a 3 dal gup. I difensori di Kabobo avevano invece chiesto l'assoluzione per Kabobo, affermando che l'imputato è totalmente infermo di mente. Kabobo ha ucciso Daniele Carella di 21 anni, Alessandro Carolè di 40 anni e il pensionato Ermanno Masini di 64 anni, colpevoli solamente di trovarsi sulla stessa strada che stava percorrendo Kabobo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# carcere# Milano# omicidi