le notizie che fanno testo, dal 2010

Inseguimento GRA: agente indagato per sparatoria che ha ucciso stalker

Sabato scorso un uomo, Bernardino B. di 40 anni, è stato ucciso da un colpo di pistola di un agente dopo un lungo inseguimento terminato sul GRA. Il poliziotto è stato ora indagato per "eccesso colposo in uso legittimo di armi".

Sabato scorso un uomo, Bernardino B. di 40 anni, è stato ucciso da un colpo di pistola di un agente dopo un lungo inseguimento iniziato all'altezza della Tuscolana per terminare sul Grande Raccordo Anulare di Roma. Bernardino B. era a bordo della sua auto (che ha anche speronato una vettura delle forze dell'ordine che lo stavano rincorrendo) per cercare di fuggire agli agenti, visto che poche ore prima aveva aggredito la sua ex compagna, tanto che la donna era andata a denunciarlo come stalker. All'altezza dell'uscita 11 del GRA (Nomentano), l'agente ha estratto la pistola e sparato sembra due colpi, e uno di questi si è conficcato nel fianco sinistro dell'uomo, che uccidendolo. L'agente di polizia è stato ora indagato per "eccesso colposo in uso legittimo di armi", mentre la magistratura ha disposto sia l'autopsia di Bernardino B. che una consulenza balistica che dovrà chiarire la traiettoria del colpo esploso dall'agente. Intanto, sembra che agli atti sino state acquisite anche le conversazioni tra volanti e centrale, per cercare di comprendere meglio la dinamica dei fatti e gli attimi concitati dell'inseguimento.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: