le notizie che fanno testo, dal 2010

Hannover: un sardo e un siciliano le vittime dell'esecuzione

Ieri la lite era iniziata in un bar, il Colombus Kiosk, nel quartiere a luci rosse di Hannover tra due italiani e un tedesco. Franco Siccu di origine sarda è morto ieri, freddato da un proiettile alla testa, Giuseppe Longhitano, 49enne siciliano di Catania, è morto stanotte in ospedale per le ferite gravissime. Braccato l'omicida tedesco.

Brutta storia in quel di Hannover. Durante la notte è morto anche l'altro italiano coinvolto nella vera e propria "esecuzione" iniziata per una banale lite provocata da divergenze sul Mondiale di calcio. Sembra che la vexata quaestio calcistica vertesse su quanti titoli mondiali avessero vinto gli azzurri. La polizia tedesca comunica il decesso dell'italiano laconicamente: "L'uomo è deceduto durante la notte a causa delle ferite riportate".
Ieri la lite era iniziata in un bar, il Colombus Kiosk, nel quartiere a luci rosse di Hannover tra due italiani e un tedesco. I tre discutevano animatamente sulle prerogative delle loro squadre del cuore, ovvero la Germania e l'Italia, coincidenti con le loro nazionalità. La discussione era rinfrescata da diversi boccali di birra. I testimoni raccontano di una discussione accesa tra i due italiani e il tedesco che sembrava finita quando Holger B., 42 anni attualmente braccato dalla polizia tedesca, se ne è andato a casa. Poco dopo però si è ripresentato al Colombus Kiosk e ha sparato in testa al povero Franco Siccu, 47 anni di origini sarde che è morto sul colpo. L'amico catanese, Giuseppe Longhitano di 49 anni, rimasto gravemente ferito e portato d'urgenza all'ospedale, è morto stanotte.
La polizia di Hannover ha pubblicato su Internet e in tutta la città le fotografie dell'uomo sospettato dei due omicidi mentra si appresta a prelevare i soldi da un bancomat subito dopo l'esecuzione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# bancomat# calcio# cuore# Germania# Italia# omicidi