le notizie che fanno testo, dal 2010

Cagliari, Gergei: uccisi moglie e marito. Forse vendetta mondo agropastorale

Tragedia a Gergei, un comune in provincia di Cagliari. Questa mattina sono stati trovati i corpi di un allevatore di 58 anni e della moglie, uccisi nella loro abitazione in campagna. Riserbo nelle indagini, anche se si ipotizza una vendetta nel mondo agropastorale.

A trovare i corpi di Albino Farris, di 58 anni, e della moglie Veronica Foddis, di 55 anni, sono stati prima i cugini e poi la figlia, che hanno allertato immediatamente le autorità. Il corpo dell'uomo, un allevatore di 58 anni, è stato trovato nel cortile davanti al casolare dove viveva, a circa sei chilometri dal centro abitato di Gergei (Cagliari), dove allevava pecore e capre. Stando alle prime ricostruzioni, ieri sera, tra le 20:30 e le 21:00, l'uomo avrebbe sentito dei rumori e sarebbe uscito con una torcia per controllare la situazione. Appena fuori casa, l'allevatore sarebbe stato raggiunto prima da una fucilata al fianco e poi da un colpo di pistola, in mezzo agli occhi. La moglie, sentendo gli spari, ha tentato di nascondersi in bagno, rifugiandosi nella doccia, ma purtroppo gli assassini l'hanno poco dopo trovata, uccidendola con 5 colpi d'arma da fuoco. Ad indagare i carabinieri della Compagnia di Isili e del Comando provinciale di Nuoro, mentre sul posto sono giunti i Ris. Le indagini sui due omicidi si stanno svolgendo nel massimo riserbo, anche se tra le ipotesi al vaglio ci sarebbe anche quella legata ad una vendetta legata al mondo agropastorale. Alla fine degli anni '90, infatti, l'allevatore era stato coinvolto in una operazione che aveva portato a scoprire diverse truffe ed estorsioni ai danni di aziende agricole.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Albino# Cagliari# Gergei# Isili# Nuoro# omicidi# truffe