le notizie che fanno testo, dal 2010

Brescia: padre getta dal balcone i figli di 1 e 4 anni e si suicida

Ancora un suicidio, ma questa volta un uomo prima di gettarsi da una finestra ha lanciato nel vuoto i suoi due figli di uno e quattro anni , tentando di uccidere anche la moglie.

Tragedia a Brescia, dove un uomo di 41 anni, agente pubblicitario, sembra in un raptus di follia, ha gettato da un palazzo prima i suoi due figli di uno e quattro anni, un maschio e una femmina, e poi si è suicidato.
"So che non aveva un lavoro regolare, ma so anche per certo che non aveva grandi problemi economici" racconta tremante il cugino della vittima una volta appresa la notizia, continuando a domandarsi "cosa c'entrassero i bambini".
Alla base del folle gesto, infatti, sembra poterci essere una depressione causata da problemi lavorativi anche se stando alle prime ricostruzioni la moglie aveva uno stipendio grazie al quale in famiglia non si sentiva un particolare disagio economico. La tragedia avviene all'improvviso nel corso di una discussione con la moglie, pare neanche particolarmente accesa, quando l'uomo ad un certo punto apre la finestra del salone dell'appartamento situato al settimo piano di un palazzo di via Cremona, a Brescia.
L'uomo prende in braccio prima la bambina e, senza che neanche la moglie si accorgesse di quanto stava avvenendo, la getta di sotto. Poi prende il secondo figlio e la scena si ripete, con la donna dapprima impietrita dalla shock e poi disperata che corre di sotto per cercare aiuto. Stando alle cronache, l'uomo ferma la moglie mentre questa corre giù per le scale, tentando di buttare anche la donna di sotto. Non riuscendoci, e vedendo arrivare i primi soccorsi, all'improvviso l'uomo si lancia nel vuoto, morendo sul colpo. I due bambini, invece, sono morti poco dopo l'arrivo in ospedale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# bambini# Brescia# Cremona# depressione# famiglia# lavoro