le notizie che fanno testo, dal 2010

Obesità e bambini, la colpa è di un virus?

Il problema dell'obesità in tutto il mondo è sempre più preoccupante, soprattutto se ad esserne colpiti sono i bambini. In molti sono a pensare che la causa principale sia da imputare allo stile di vita ma uno studio ipotizza che i chili di troppo potrebbero essere causati da un virus.

Il problema dell'obesità in tutto il mondo è sempre più preoccupante, soprattutto se ad esserne colpiti sono i bambini. Negli Stati Uniti sono oltre 10 milioni i ragazzi obesi e anche in Italia la percentuale di bambini in sovrappeso tende sempre più ad aumentare.
In molti sono a pensare che la causa principale sia da imputare allo stile di vita offerto al bambino. Cibi eleborati ed edulcorati e vita sedentaria davanti alla TV o ai videogiochi non aiuta certo a rimanere in forma.
Ma uno studio scientifico dell'Università della California (San Diego) e pubblicato sull'edizione online della rivista Pediatrics rilancia e ipotizza che i chili di troppo potrebbero essere causati da un virus.
L'ipotesi avanzata dai ricercatori sarebbe quella che vedrebbe l'adenovirus (AD36) attaccare le cellule del grasso, causandone la moltiplicazione e quindi la conseguente obesità.
Il virus AD36 provoca raffreddori, influenze, infezioni intestinali, insomma tutta roba molto comune, specialmente se associata ad una vita sregolata o stressante.
Lo studio ha preso in esame 124 bambini e ha notato che quelli che presentavano "una pregressa infezione da AD36 pesavano mediamente 22 chili in più rispetto ai loro coetanei che non avevano nel sangue tracce del virus", spiega l'autore dello studio Jeffrey B. Schwimmer.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: