le notizie che fanno testo, dal 2010

Dale Oen morto per arresto cardiaco. Fu oro ai Mondiali di Shanghai

Alexander Dale Oen, 26 anni, nuotatore, è morto improvvisamente, pare per un arresto cardiaco. Aveva vinto nel luglio del 2011 l'oro nei 100 rana nel corso dei Mondiali di Shanghai.

Ancora una morte improvvisa nel mondo dello sport. Questa volta a rimanere vittima di quello che sembra essere un arresto cardiaco è stato il nuotatore Alexander Dale Oen, 26 anni, che aveva partecipato, e vinto l'oro nei 100 rana, ai Mondiali di Shanghai nel luglio 2011.
Dale Oen è stato trovato disteso lunedì 30 aprile intorno alle 19:50 sul pavimento del bagno della piscina dove si stava allenando, a Flagstaff, in Arizona, per un ritiro della nazionale.
Nonostante gli immediati soccorsi e la corsa in ospedale, Dale Oen è stato dichiarato morto alle ore 21:00.
Dale Oen era norvegese, e l'oro a Shanghai l'aveva conquistato appena tre giorni dopo la strage di Oslo e Utoya perpetrata da Anders Behring Breivik (http://is.gd/dAUmZp), tanto che dedicò la vittoria alle vittime, invitando tutta la sua nazione a "rimanere unita".
Il primo ministro Jens Stoltenberg commenta l'improvvisa morte di Dale Oen sottolineando che "la Norvegia perde un eroe dello sport - aggiungendo - Un piccolo paese ha perso un grande atleta. Il mio pensiero va alla famiglia".
Tanti i messaggi di cordoglio dal mondo dello sport, e in particolar modo dal nuoto, e su Twitter commentano la tragica notizia campioni come Luca Dotto, Filippo Magnini, Cesar Cielo e Luca Marin.
Prima dell'oro di Shanghai, nel 2008 Dale Oen aveva conquistato l'argento ai Giochi olimpici di Pechino e per questo puntava al gradino più alto anche alle Olimpiadi di LOndra.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: