le notizie che fanno testo, dal 2010

SuperB Tor Vergata: l'acceleratore con la più alta luminosità al mondo

SuperB sarà costruito nei 30 ettari messi a disposizione dal campus dell'Università di Roma Tor Vergata, vicino ai Laboratori Nazionali di Frascati dell'INFN. Un grande successo per l'"erede" della macchina Dafne che sarà complementare (e forse in qualche caso alternativo) al gigantesco LHC del CERN.

L'emozione è grande nel mondo della fisica italiana e internazionale: a Tor Vergata sarà costruita la "SuperB Factory", un centro di ricerca di rilievo internazionale che ospiterà "l'acceleratore con la più alta luminosità al mondo per la più potente fabbrica di particelle mai realizzata dall'uomo". Fortemente voluto dall'INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), SuperB è uno dei "progetti bandiera" dell'Italia per i prossimi anni e consentirà ricerche sia nella fisica fondamentale sia nella fisica applicata, aprendo la possibilità di ricerca con ricadute in "biologia, chimica e ambiente, microelettronica, diagnostica e applicazioni mediche, materiali innovativi, nanotecnologie, beni culturali" come si legge in una presentazione di SuperB dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (http://is.gd/HVeNA7). "Il progetto SuperB parte da una idea di fondo: si possono ottenere ottimi risultati scientifici anche con acceleratori di particelle più piccoli dei 'giganti' attuali e con energie molto più basse" scrive l'INFN e continua a spiegare che: "il nodo sta nel riuscire a far scontrare fasci di particelle estremamente compatti, piccoli e corti, densissimi. SuperB vuole aumentare così di 100 volte rispetto al limite attuale il numero di reazioni prodotte nella stessa unità di tempo in laboratorio. In questo modo, attraverso lo studio di processi estremamente rari di decadimento di particelle già note, si possono evidenziare piccolissimi effetti non previsti dalle teorie". Al progetto partecipa anche l'Istituto Italiano di Tecnologia e "sarà infatti possibile, ad esempio, sfruttare l'acceleratore come sorgente di luce ad alta brillanza", continua l'INFN "la macchina sarà dotata di varie linee di luce utilizzabili anche in scienza della materia e in applicazioni biotecnologiche". Le aspettative per SuperB (nomen omen, quasi a rischio di hubris) sono davvero tante, "da record mondiale" come si legge sempre sul sito INFN: "Gli esperimenti e le simulazioni sin qui compiute mostrano che SuperB sarà in grado di soddisfare la richiesta della fisica e produrre 1000 coppie di mesoni B, altrettante coppie di leptoni t e diverse migliaia di mesoni D per ogni secondo di operazione a pieno regime. Un vero record mondiale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: