le notizie che fanno testo, dal 2010

Nucleare: incidente in Belgio. Caduta a terra "fialetta" di plutonio

Ancora un incidente nucleare in Europa dopo l'inceneritore "nucleare" di Marcoule in Francia. Questa volta in Belgio, durante un'ispezione di routine, qualcuno pare si sia fatto scivolare un "piccolo contenitore" per terra. Ma purtroppo non c'era del caffè o dello yogurt, ma plutonio. Poco poco però.

Il nucleare continua a spaventare il mondo anche se il mondo sta dimostrando di poter vivere benissimo con una crisi nucleare tuttora in corso come quella di Fukushima. Illuminante a questo proposito leggere il documento "Fukushima: 6 mesi di censura suicida" (http://is.gd/ECexyB) diffuso da una delle poche associazioni indipendenti al mondo che si occupa del problema, cioè l'AIPRI (Association Internationale pour la Protection contre les Rayons Ionisants). Questa volta l'"incidente nucleare" arriva dal Belgio, da Belgoprocess, una società con stabilimento a Dessel che si occupa della gestione di rifiuti radioattivi. Non si tratta di una "esplosione" come era successo qualche settimana fa in Francia a Marcoule (Francia: esplode inceneritore "nucleare" http://is.gd/VeH09G) ma di un incidente che, se non fosse tragico, potrebbe sembrare ridicolo. Nel pomeriggio di martedì alla Belgoprocess (ma la notizia è stata diffusa solo ieri sera) c'era una ispezione tecnica dei materiali nucleari quando una "un errore nella manipolazione di un piccolo recipiente contenente del plutonio" è avvenuta, provocando la contaminazione di tre persone e la "messa in sicurezza" dell'edificio. La radioattività, assicura Belgoprocess, non ha lasciato lo stabile e per l'ambiente e per la popolazione locale non ci sarebbero pericoli. Come sempre, direbbe qualcuno. Ma che cosa è successo a questo "piccolo contenitore", a questa "fialetta" che conteneva plutonio? Beh, semplicemente, afferma Bart Thieren, portavoce Belgoprocess: "Il recipiente è caduto per terra", ma rassicura, "si tratta di una quantità estremamente piccola". Ma con il nucleare la "quantità piccola" è sempre troppa, dato che, per essere letale, al plutonio basta davero poco, si stima un microgrammo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: