le notizie che fanno testo, dal 2010

Nucleare Giappone: boro dalla Corea del Sud. Boria dall'Italia

Fiamme e nuove esplosioni dai reattori dell'impianto di Fukushima in Giappone, TEPCO, ben nota per aver mentito sulla condizione delle centrali in passato, riversa sui reattori acido borico. Chieste tonnellate di boro dalla Corea del Sud, mentre in Italia c'è solo boria nucleare.

Fukushima è una vera e propria "apocalisse nucleare" come ha dichiarato il commissario europeo per l'energia, Gunther Oettinger che ha riferito della situazione Giapponese alla commissione energia del Parlamento europeo. Intanto nei reattori in crisi, con i noccioli che sembrano ormai parzialmente fusi, si cerca di refrigerare le barre di combustibile nucleare con acqua di mare mischiata a boro, un metalloide fondamentale per arrestare le reazioni di fissione nei reattori nucleari. Le cronache dicono che con gli elicotteri i tecnici della TEPCO, un "godzilla" del nucleare che più volte ha mentito in passato sulla sicurezza dei reattori (leggi questo documento in PDF di Greenpeace http://is.gd/6x5Gaj) stia riversando dall'alto, tramite elicotteri, acido borico sul reattore numero 4, per "avvelenare" qualsiasi fissione in atto. Il boro è un grande "assorbitore" di neutroni, ovvero semplificando al massimo, un freno per le "biglie" che si scontrano con altri atomi per produrre la reazione a catena. Pare che proprio per questo motivo la Corea del Sud abbia inviato cinquanta tonnellate di boro delle sue riserve dopo una richiesta urgente del governo di Tokyo. Mentre le riserve di boro delle Corea del Sud vengono intaccate, si segnala invece l'inesauribile miniera di boria di alcuni tra i politici del governo e della maggioranza. Politici e rappresentanti delle istituzioni che non solo chiamano "sciacalli macabri" i cittadini contrari alla costruzione di nuove centrali nucleari in Italia (secondo l'ultima ricerca di Fullresearch è contrario il 68,4% degli italiani), ma che continuano a testa bassa a non considerare minimamente la tragedia di Fukushima almeno come "momento di riflessione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: