le notizie che fanno testo, dal 2010

Nucleare: Egitto si salva da "disastro nucleare". Incidente ad Anshas

Anche l'Egitto rischia una catastrofe nucleare con una "pompa del reattore" che esplode. Dieci metri cubi di acqua radioattiva sarebbero già fuoriusciti. Silenzio della stampa, solo voci non ufficiali e anonime. Un quotidiano egiziano calcola che l'incidente sarebbe di livello 3, "guasto grave".

Il 3 Giugno si sarebbe verificato un incidente grave alla centrale nucleare egiziana di Anshas, il primo reattore nucleare sperimentale egiziano. Anshas si trova ad est del Cairo nel Delta del Nilo. La centrale avrebbe ripreso a funzionare senza autorizzazione formale, non avendo ottenuto, come conferma la CNN, il via libera dal Centro di Sicurezza Nucleare, per il fatto di non rispettare gli standard di sicurezza del reattore. La notizia arriva da un quotidiano locale, il "Rose el Youssef" (che titola "l'Egitto si salva da un disastro nucleare") che cita a sua volta una fonte anonima dell'Autorità Egiziana per l'Energia Atomica. L'incidende, un'esplosione, che si sarebbe verificato in una pompa che invia acqua di raffreddamento al reattore, avrebbe rilasciato nell'impianto circa dieci metri cubi di acqua radioattiva. Secondo la fonte, la centrale di Anshas sarebbe quindi incorsa in un incidente di "livello 3" della scala INES (International Nuclear and radiological Event Scale) che corrisponde a "guasto grave", mentre quello di Chernobyl e Fukushima sono classificati a "livello 7" (incidente catastrofico) anche se, per l'apocalisse giapponese, studiosi e scienziati nucleari invocano un nuovo "livello 8" della scala INES.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: