le notizie che fanno testo, dal 2010

Iran: nel 2011 nuovo sito per l'arricchimento dell'uranio

L'Iran ha annunciato di aver "localizzato dieci nuovi siti" per l'arricchimento dell'uranio e di sperare "di cominciare la costruzione di uno di questi prima della fine dell'anno iraniano, il 20 marzo 2011.

L'Iran ha annunciato di aver "localizzato dieci nuovi siti" per l'arricchimento dell'uranio e di sperare "di cominciare la costruzione di uno di questi prima della fine dell'anno iraniano, il 20 marzo 2011, o all'inizio del prossimo".
A renderlo noto il sito internet della televisione di Stato, riportando le parole di Ali Akbar Salehi, capo dell'Organizzazione iraniana per l'Energia Atomica. Sarà quindi il terzo impianto ad arricchire l'uranio, dopo quello di Natanz e di Fordoo, che sono ancora in costruzione.
La notizia arriva dopo le polemiche seguite alla messa in funzione dell'impianto di Bushehr che hanno causato anche un botta e risposta tra la Casa Bianca e il Parlamento iraniano. Il deputato Borujerdi replica al portavoce americano che prima di parlare "dovrebbe migliorare la sua conoscenza della questione nucleare" ricordandogli che la "fornitura di uranio arricchito da parte della Russia per Bushehr faceva parte degli accordi con Mosca fin dall'inizio" e che in Parlamento "abbiamo votato una legge che impone al governo di produrre 20.000 Megawatt di energia da centrali nucleari , e ciò significa costruire 20 reattori come quello di Bushehr".
Intanto il presidente Ahmadinejad ha promulgato una legge che chiede al governo di proseguire nell'arricchimento al 20 per cento dell'uranio, nonostante le sanzioni dell'ONU.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: