le notizie che fanno testo, dal 2010

Incidente centrale nucleare Francia: "piccolo problema" con 2 feriti

In Francia, alla centrale nucleare di Fessenheim in Haut-Rhin, c'è stato solo "un piccolo problema" chimico, come sottolinea la EDF che gestisce l'impianto. Una nuvola di perossido di idrogeno ha infatti causato l'ustione di due lavoratori della centrale.

La centrale nucleare di Fessenheim in Haut-Rhin, Francia, ha avuto "un piccolo problema" nell'impianto, tanto che sul posto è intervenuta una squadra di 50 vigili del fuoco. Ma la EDF che gestisce la centrale nucleare francese, costruita nel 1977 e che in base ad una promessa elettorale di Francois Hollande sarà chiusa nel 2017, precisa che non c'è stato nessun incendio. A causare due feriti, e a far scattare l'impianto antincendio, infatti, sarebbe stata una nuvola di perossido di idrogeno, che ha fatto reazione entrando in contatto con dell'acqua. La dinamica dell'incidente non è ancora del tutto chiara, mentre si parla già di "due persone rimaste lievemente ustionate alle mani a causa del rilascio del vapore di perossido di idrogeno durante la manutenzione", come twitta la EDF, e di altre 6 che avrebbero accusato leggeri malori. In Francia si è naturalmente riacceso subito il dibattito politico sulla sicurezza delle centrali nuclerari, con Francois de Rugy, co-presidente del gruppo ambientalista Assemblée nationale che sottolinea come l'incidente alla centrale di Fessenheim "va a ricordare a tutti coloro che credono che con il nucleare non c'è alcun problema di sicurezza, che invece c'è sempre pericolo", invitando il governo "a stilare un calendario sulla chiusura di Fessenheim e di aprire una inchiesta trasparente e plurale sulle centrali nucleari francesi che possa valutare tutti gli impianti, a cominciare da quelli più vecchi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: