le notizie che fanno testo, dal 2010

Anche in India sale la febbre delle centrali nucleari

In India la Camera approva una legge che dopo decenni apre il mercato della costruzione delle centrali nucleari agli investimenti stranieri, ma la popolazione non è convinta e si oppone.

Il premier indiano Manmohan Singh può ritenersi soddisfatto dopo trent'anni di isolamento nucleare dell'India. Ieri infatti il parlamento indiano ha dato il via agli investimenti per la costruzione di nuove centrali nucleari anche da parte di industrie straniere.
La legge ha avuto un iter molto lungo e travagliato ed è stata a lungo discussa dai parlamentari indiani. La politica e l'industria indiana vuole infatti le centrali nucleari "a tutti i costi" ma la protesta delle popolazioni mettono in dubbio i rosei progetti del governo come per la centrale nucleare di Haripur, nel Bengala Occidentale, che rischia di non essere mai costruita per la pressione dell'opinione pubblica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: