le notizie che fanno testo, dal 2010

A Napoli sottomarino nucleare usato per attacco in Siria. De Magistris dice no

Luigi De Magistris scrive al Comandante della Capitaneria di Porto di Napoli per criticare la scelta di far attraccare nel porto partenopeo il sottomarino nucleare statunitense USS John Warner, uno degli assetti americani che ha partecipato all'attacco missilistico in Siria.

"Il 23 settembre 2015 è stata approvata, su mia iniziativa, la delibera n. 609 con la quale è stata dichiarata 'area denuclearizzata' il Porto di Napoli. L'atto pone in evidenza la volontà di interdire l'attracco e la sosta, di qualsiasi natante a propulsione nucleare o che contenga armamenti nucleari. Non solo, ma esprime e riafferma il ruolo di Napoli 'Città di Pace', rispettosa dei diritti fondamentali di ciascuno, convinta del disarmo e della cooperazione internazionale" ricorda su Facebook e al Contrammiraglio Arturo Faraone, Comandante Capitaneria di Porto di Napoli, Luigi de Magistris.

Il sindaco di Napoli infatti rivela di aver appreso che "lo scorso 20 marzo il sottomarino nucleare statunitense USS John Warner è approdato nella rada della nostra Città. Ho letto anche l'ordinanza n.17/2018 che Lei ha emesso per le necessarie e correlate disposizioni di sicurezza e di navigazione" come si legge nella lettera la Contrammiraglio.

De Magistris invita quindi Faraone al Comandante Capitaneria di Porto di Napoli a "considerare, per analoghe situazioni future che la determinazione e la volontà menzionate nella delibera 609 sono dirette al non gradimento che navi di tale caratteristiche sostino o transitino nelle acque della nostra Città".

Non è chiaro il motivo dell'attracco del sottomarino USA, che risulta aver partecipato tra il 2 e il 16 marzo all'esercitazione della NATO Dynamic Manta 2018 (DYMA 18), una delle più importanti attività addestrative dell'Alleanza Atlantica che si svolge al largo delle coste siciliane.

Quel che è certo è che il sottomarino nucleare statunitense USS John Warner è uno degli assetti americani che ha partecipato all'attacco missilistico in Siria. "Il fatto che si tratti dello stesso sottomarino - conclude De Magistris - rafforza ancora di più la giustezza della nostra delibera con cui abbiamo sancito che nel Porto di Napoli non sono gradite, e pertanto non andrebbero consentiti il transito e la sosta, di navi a propulsione nucleare o che portano armi nucleari

© riproduzione riservata | online: | update: 16/04/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
A Napoli sottomarino nucleare usato per attacco in Siria. De Magistris dice no
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI