le notizie che fanno testo, dal 2010

Nubifragio: dopo Sardegna, oggi violenti temporali in Calabria e Puglia

Dopo il nubifragio che si è abbattuto sulla Sardegna, oggi è la Calabria e la Puglia ad essere stata colpita da violenti temporali. Come in Sardegna, il nubifragio di oggi in Calabria e in Puglia ha fatto esondare diversi fiumi, che ha causato danni ma per fortuna nessun disperso.

Dopo il nubifragio che si è abbattuto sulla Sardegna, anche la Calabria oggi è stata colpita da violenti piogge. Sulla Calabria è piovuto per circa 6 ore, e anche se le situazioni di criticità sono diverse gli esperti non parlano di "evento eccezionale" come accaduto in Sardegna. Il nubifragio di oggi in Calabria, però, come quello in Sardegna, ha causato l'esondazione di alcuni fiumi, soprattutto nelle zone attorno alle province di Catanzaro, Vibo Valentia e Crotone. Oltre 150 persone sono state evacuate da un villaggio a Sellia Marina, a causa dell'esondazione del fiume Uria che ha provocato diversi danni, anche al sistema dei trasporti. Presso la Prefettura di Catanzaro è stata istituita una unità di crisi, ma per fortuna al momento non si contano dispersi. Tra i danni provocati dal nubifragio in Calabria si contano anche quelli avvenuti nella chiesa della Madonna delle Grazie nel quartiere Cava a Catanzaro, che è rimasta completamente allagata. Nel crotonese, in particolare nei comuni di Cotronei, Cirò Marina, Petilia Policastro e Mesoraca i sindaci hanno disposto la chiusura delle scuole. Problemi anche per la viabilità, specialmente sulla statale 106 poiché in alcuni tratti è stata invasa da fango e detriti, a causa dell'esondazione del fiume Neto. Un violento nubigrafio si è abbattuto anche in Puglia, in particolare nella città di Taranto e nei comuni della provincia, che ha provocato anche in questo caso danni ed grossi disagi alla circolazione stradale, anche a causa di voragini per il cedimento dell'asfalto. Il Comune di Castellaneta ha avvisato che ''è estremamente pericoloso percorrere" strada provinciale 15, tra Masseria Gaudella e Laterza, poiché è franata in più punti. Situazione critica anche a Ginosa e Marina di Ginosa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: