le notizie che fanno testo, dal 2010

Alluvione Liguria: pericolo piena fiume Magra, evacuate 1000 persone

Una terribile alluvione si è abbattuta tra la Liguria e la Toscana. Purtroppo si contano già 4 morti, pare almeno 6 dispesi. La Protezione Civile ha convocato a Roma il Comitato Operativo ed annuncia che "in vista del passaggio della piena del fiume Magra, ad Amelia (La Spezia), sono state evacuate più di mille persone".

La Liguria chiederà lo stato di emergenza per l'alluvione che si è abbattuta tra lo Spezzino e la Lunigiana, causando 4 morti e pare almeno 6 dispersi. Solo le immagini sono in grado di raccontare appieno la furia dell'acqua che ha scavalcato ogni barriera e si è riversata nelle strade del Levante Ligure. A Borghetto Vara (SP) è crollata un palazzina che ha causato tre vittime, si tratterebbe di due coniugi e di una terza persona. Una ragazza per fortuna è stata invece estratta viva dal fango. Una quarta persona pare dispersa. Ad Aulla (Massa Carrara) il fiume Magra è esondato allangando buona parte della cittadina, tra cui via della Resistenza dove è stato trovato il corpo esanime di una donna rimasta bloccata nell'auto quando è arrivata la piena. Sempre ad Aulla risulterebbe anche un disperso. Due dispersi sembrano essere stati accertati invece a Pignone e due a Vernazza. Nel pomeriggio si è riunita l'unità di crisi "per rispondere alle prime richieste arrivate da Liguria e Toscana, zone già indicate nel bollettino di criticità nazionale" emesso lunedì come "a elevata criticità idrogeologica", comunica il sito della Protezione Civile. Nella serata è stato convocato poi a Roma il Comitato Operativo, terminato intorno alle 23.45, al quale hanno partecipato "in videoconferenza anche le sale operative regionali di Toscana, Liguria, Veneto e Friuli Venezia Giulia". La Protezione Civile spiega che "le operazioni di soccorso e di assistenza alla popolazione sono fortemente ostacolate dai danni alla rete stradale, autostradale e ferroviaria e dalla difficoltà di impiegare elicotteri per la situazione di grave maltempo ancora in corso". L'autista del Tir rimasto nella mattinata di martedì bloccato sulla A12 (tra Brugnato e Carrodano) a causa di una frana sull'autostrada è stato infine soccorso e trasportato in codice rosso all'ospedale di La Spezia. "Gravi anche i danni alle strutture e alle infrastrutture di rete di telefonia fissa e mobile che rendono complicate tutte le comunicazioni" sottolinea sempre la Protezione Civile, che comunica come "dei due team del Dipartimento partiti la sera del 25 ottobre" il primo stia "già lavorando nella sala operativa regionale di Genova in supporto alla struttura di coordinamento territoriale che opera in stretto raccordo con il Centro coordinamento soccorsi attivato dal Prefetto di La Spezia" mentre "il secondo team sta raggiungendo i Comuni spezzini più colpiti dall'evento che al momento sono Brugnato, Borghetto di Vara, Pignone, Vernazza e Monterosso" precisando che "in vista del passaggio della piena del fiume Magra, ad Amelia in provincia di La Spezia, sono state preventivamente evacuate più di mille persone". La città più colpita sembra essere Aulla perché "circa 400 persone hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni per raggiungere luoghi più sicuri dove ricevere la necessaria assistenza", spiega sempre la Protezione Civile, che invita "la popolazione a prestare la massima attenzione per evitare di esporsi a rischi", ricordando che in queste ore "è opportuno tenersi lontani da corsi d'acqua, ponti, passerelle, aree dissestate e allagate, evitare di scendere in scantinati e sottopassi, nonché passare sotto scarpate naturali o artificiali"

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: