le notizie che fanno testo, dal 2010

Settimana bianca: più 14% scelgono la neve, per un giro d'affari che cresce del 20%

"Nel dettaglio 4,72 milioni di italiani tra maggiorenni e minorenni (rispetto ai 4,14 milioni del 2015) hanno trascorso o trascorreranno una settimana bianca, segnando un incremento del 14%", spiega in un comunicato Federalberghi.

"Nel dettaglio 4,72 milioni di italiani tra maggiorenni e minorenni (rispetto ai 4,14 milioni del 2015) hanno trascorso o trascorreranno una settimana bianca, segnando un incremento del 14%. Di questi 901 mila hanno effettuato o effettueranno anche almeno un week end sulla neve (come nel 2015 ). Coloro che invece hanno effettuato o effettueranno solo dei week end sulla neve sono stati o saranno circa 5 milioni tra maggiorenni e minorenni (rispetto ai 4,54 milioni del 2015) per un incremento del 10,1%" illustra in un comunicato Federalberghi.
"Il giro d'affari delle settimane bianche sarà di 3,31 miliardi di euro (rispetto ai 2,76 miliardi di euro del 2015) per un incremento del 19,6%. Il giro d'affari generato dai week end sulla neve sarà di quasi 3,4 miliardi di euro (rispetto ai 3,2 miliardi di euro del 2015) per un incremento del 5,1%. Il giro d'affari complessivo del turismo bianco nel 2016 - puntualizza inoltre l'associazione delle imprese alberghiere -, considerando tutte le voci di spesa, sarà pari a 6,64 miliardi di euro (rispetto ai 5,95 miliardi di Euro del 2015) per un incremento dell'11,6%."
"Le Regioni più gettonate saranno il Trentino-Alto Adige che resta la regione leader con il 25% della domanda (rispetto al 24% del 2015 ) - viene specificato dunque -, seguito dal Piemonte con il 12,6% (11,5% del 2015 ), dalla Valle d'Aosta con l' 11,9 (7,6% del 2015 ), dalla Lombardia con il 7,2% (6,4% del 2015 ), dalla Toscana con il 7,1% (3,2% nel 2015 ), dal Friuli Venezia Giulia con il 6,4% (5,1% nel 2015 ), dal Lazio con il 5% (come nel 2015 ), dal Veneto con il 4,5% (5,1% nel 2015) e dall' Emilia Romagna col 4,2% (3,2% nel 2015 )."
Si sottolinea infine che "il 95% è rimasto in Italia (rispetto all' 86% del 2015) mentre il 5% (rispetto al 14% del 2015) è andato o andrà all' estero."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: