le notizie che fanno testo, dal 2010

San Giovanni Gualberto patrono Forestali: da Vallombrosa a S. Prassede

Il 12 luglio i Forestali d'Italia celebrano San Giovanni Gualberto, proclamato nel 1951 da Papa Pio XII "Celeste principale Patrono presso Dio del Corpo Forestale". Le celebrazioni, dall'Abbazia di Vallombrosa alla basilica di Santa Prassede a Roma.

Il 12 luglio i Forestali d'Italia celebrano San Giovanni Gualberto, proclamato nel 1951 da Papa Pio XII "Celeste principale Patrono presso Dio del Corpo Forestale", ma anche di tutti i selvicoltori italiani (nel 1957 divenne anche patrono dei Forestali del Brasile). Come ogni anno, il Corpo Forestale dello Stato celebra il Santo protettore, nel suggestivo scenario della millenaria Abbazia di Vallombrosa, nel comune di Reggello (Firenze), casa madre dell'Ordine Monastico Benedettino Vallombrosano, di cui San Giovanni Gualberto è fondatore. I Vallombrosani, della comunità dei monaci benedettini, vengono infatti ritenuti dei "monaci forestali" in quanto particolarmente sensibili alla tutela di tutto il Creato. Fino al XIX secolo, inoltre, fu compito dei monaci prendesi cura della Foresta di Vallombrosa, ora gestita dall'Amministrazione Forestale dello Stato e dal 1977 classificata in "Riserva Naturale Statale Biogenetica". Come spiegano in una nota i Forestali, durante la Santa Messa per la celebrazione di San Giovanni Gualberto si svolgerà "il suggestivo rituale della donazione dell'olio che alimenterà la lampada votiva nella Cappella del Santo all'interno dell'Abbazia. L'olio, offerto quest'anno dalla Regione Lombardia, alimenterà la lampada fino al 12 luglio 2012 quando l'onore della donazione passerà ad un'altra Regione italiana". A Roma, invece, la commemmorzione di San Giovanni Gualberto si farà in occasione della festa si Santa Prassede, giovedì 21 luglio, presso la Basilica di Santa Prassede all'Esquilino (nei pressi della basilica di Santa Maria Maggiore), retta dal 1198 dai monaci della Congregazione Vallombrosana. Alla Santa Messa delle ore 11:00, infatti, parteciperanno i Forestali della Regione Lazio e della direzione Generale delle Foreste, durante la quale saranno anche distribuite diverse Borse di Studio agli orfani o figli bisognosi dei Forestali. Una opportunità anche per ammirare le bellezze della basilica, ricca di mosaici in stile bizantino, dove riposano oltre 2000 martiri e dove è conservata la colonna della flagellazione di Gesù.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: