le notizie che fanno testo, dal 2010

David Bowie annuncia il nuovo album Blackstar. Il dubbio di SpongeBob

David Bowie annuncia il suo nuovo album che si chiamerà Blackstar come il tema della nuova serie TV "The Last Panthers". E se le indiscrezioni degli insider lo definiscono "il lavoro più bizzarro di Bowie" qualche vecchio ragno marziano ha paura dell'influenza di SpongeBob SquarePants sul Duca Bianco.

Dopo il tema musicale della serie televisiva "The Last Panthers", thriller in sei puntate coprodotto da Sky e Canal+, dopo l'addio alle scene dato indirettamente da David Giddings, promoter dell'Isle Of Wight Festival, David Bowie annuncia dalla sua pagina Facebook che l'8 gennaio (giorno del suo 69esimo compleanno) uscirà il suo 25esimo album in studio che si chiamerà Blackstar. Già il nome del nuovo album del fu Ziggy Stardust (che riprende il titolo del suo pezzo "regalato" a The Last Panthers) si inserisce nel mood del suo precedente album The Next Day (2013) anche se le sonorità dovrebbero essere più estreme. I rumors dei ben informati parlavano del nuovo album di David Bowie come "completamente da matti" riguardo il sound che rimbombava d'echi di Kraftwerk e di canti gregoriani fusi con il jazz. Il Times UK che ha riportato l'indiscrezione sottolineava come questo Blackstar fosse "il lavoro più bizzarro di Bowie". Ma è il Duca Bianco in staff e ossa, approfittando dell'annuncio ufficiale dell'uscita del nuovo album, ad invitare i fan a non credere a "rescoconti inaccurati sul sound e sui contenuti dell'album" confermando che "il singolo verrà lanciato il 20 novembre e non fa parte dell'opera teatrale Lazarus". Lazarus per chi non lo sapesse è un altro progetto di Bowie, descritto come un seguito in salsa musical (o forse un riadattamento) de "L'uomo che cadde sulla Terra" (The Man Who Fell to Earth). Per i più giovani, amanti della musica zumpa zumpa, "L'uomo che cadde sulla Terra" è un bel libro di fantascienza di Walter Tevis ed è stato ridotto in un film nel 1976 che vedeva proprio il Duca Bianco nei panni di Thomas Jerome Newton. "Io vengo da un mondo spaventosamente arido. Abbiamo visto alla televisione le immagini del vostro pianeta. E abbiamo visto l'acqua. Infatti la nostra parola per indicare la Terra significa pianeta d'acqua", dice TJN un po' alla Roy Batty. Lo staff di David Bowie da Facebook non dà comunque nessuna conferma sull'addio alle scene del Duca, riempiendo di speranza chi l'ha visto al Reality tour del 2004 (tour interrotto per problemi di salute dell'artista). Le indiscrezioni del Times UK hanno comunque fatto breccia nel retrobottega in vinile del cuore dei vecchi fan che rimangono scettici sul nuovo album e sulle presunte "nuove sonorità" di Bowie. I vecchi ragni marziani infatti non hanno certo digerito che Bowie partecipi come autore al prossimo musical di SpongeBob SquarePants a Broadway. Ascoltando il piano di Rick Wakeman che attacca in "Life on Mars?" qualche fan della prima ora si è già chiesto se questo nuovo album sarà il Blackstar di SpongeBob.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: