le notizie che fanno testo, dal 2010

Strauss-Khan: forse incastrato. Era in corsa per Eliseo contro Sarkozy

Dominique Strauss-Kahn rischia non solo il carcere, visto che per le accuse di tentato stupro, atto sessuale criminale e sequestro di persona ci sarebbero fino a 20 anni di reclusione, ma anche di chiudere la sua carriera in politica proprio quando ad un passo dall'Eliseo.

Il Fondo monetario internazionale (FMI) finora non ha commentato la notizia dell'arresto del suo direttore generale, Dominique Strauss-Kahn, 62 anni, accusato dalla polizia di New York di tentato stupro, atto sessuale criminale e sequestro di persona. Una cameriera dell'Hotel Sofitel di Time Square, infatti, lo ha denunciato perché, come racconterebbe, Strauss-Kahn "è uscito dal bagno nudo ed è corso nel foyer della stanza dove lei si trovava, l'ha spinta in camera da letto e ha iniziato ad abusare di lei - come riporta Rainews citando fonti della polizia newyorkese - La donna si è liberata ma lui l'ha assalita nell'antibagno dove è riuscito a portare a termine un atto sessuale e ha tentato di chiuderla in stanza a chiave". Il partito socialista, con cui Dominique Strauss-Kahn avrebbe corso per le presidenziali francesi del 2012, si dice sconcertato per l'accaduto e lo stesso governo francese invita tutti a "rispettare la presunzione di innocenza". Henri de Raincourt, esponente dell'Ump, cioè il partito del presidente Nicolas Sarkozy, esprime invece dei dubbi riguardo tali accuse ipotizzando anche il fatto che Strauss-Khan "possa essere stato incastrato". "Non si può escludere" continua Raincourt, ministro per i Territori d'Oltremare, ricordano che solo poco tempo fa Strauss-Kahn era rimasto coinvolto in un giro di polemiche per essere stato "pizzicato" mentre saliva su una Porsche nel quartiere parigino del Marais. I suoi avversari politici, infatti, spesso puntano il dito contro Dominique Strauss-Kahn per il suo stile di vita troppo lussuoso e dispendioso, a loro dire. Prima ancora, nel 2008, Strauss-Kahn fu al centro di uno scandalo perché si venne a scoprire che intratteneva da tempo una relazione sentimentale con una sua dipendente della FMI. L'ipotesi di reato era abuso di potere, ma alla fine si capì che la relazione tra i due era consenziente. Nonostante questo, Dominique Strauss-Kahn chiese scusa alla moglie pubblicamente, e rimase al suo posto nell'FMI. Questa vicenda americana, invece, rischia di chiudere definitivamente la carriera politica di Strauss-Kahn, proprio quando ad un passo dall'Eliseo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: