le notizie che fanno testo, dal 2010

Radio3 Mondo 16 settembre: i migranti e la geografia dei muri

"Dal muro di Berlino a quello di Gaza, dal muro che separa le due zone di Cipro a quello che incide il Nord America tra USA e Messico: una mappa di segni e di 'cicatrici' della storia, con cui la politica ha creato barriere per difendere confini sociali politici economici e culturali. Ne parla mercoledì 16 settembre alle 11.00 a Radio3 Mondo Anna Mazzone", illustrano dalla tv pubblica.

"Dal muro di Berlino a quello di Gaza - spiega in una nota la Rai -, dal muro che separa le due zone di Cipro a quello che incide il Nord America tra USA e Messico: una mappa di segni e di 'cicatrici' della storia, con cui la politica ha creato barriere per difendere confini sociali politici economici e culturali."
"Con quali risultato e con quanto 'successo'? Oggi per 'difendere' l'Europa - seguita ancora la tv pubblica -, l'Ungheria sta terminando la costruzione del muro lungo il confine con la Serbia, mentre sia Bulgaria che Grecia hanno già edificato barriere lungo i rispettivi confini con la Turchia."
"L'obiettivo condiviso è quello di impedire ai migranti di entrare illegalmente nei proprio territori nazionali. I dati mostrano che i muri sono in grado di ridurre drasticamente il numero dei migranti ma non fermano le ondate migratorie - si comunica al termine -, piuttosto le deviano verso i confini di paesi meno controllati. Secondo una recente ricerca i flussi non cambiano in relazione alla costruzione o al rafforzamento dei muri, ma in base alla motivazione delle partenze: nuove guerre, carestie, l'acuirsi di condizioni climatiche sfavorevoli. I flussi non si riducono in base alle barriere, ma cambiano rotta. I migranti, ma soprattutto i trafficanti, hanno mostrato però di sapersi adattare ai cambiamenti introdotti dai muri che i singoli Stati costruiscono. Mercoledì 16 settembre alle 11.00 a Radio3 Mondo Anna Mazzone lo chiede a Cristiana Giordano, antropologa che insegna negli Stati Uniti alla University of California di Davis, e a Marco Stefanelli, documentarista, tra gli autori del progetto Acrossthesea."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: